Brani

Questa sezione del sito racchiude lo storico di tutte le recensioni che sono iniziate nell'agosto del 2012.

Larchivio può essere visualizzato a livello temporale, per artista e/o per genere, in maniera da poter gustare tutte quelle che sono state le evoluzioni del progetto stesso.

Seleziona il genere di musica che più ti interessa; ignora questo filtro per visualizzare i brani di tutti i generi disponibili.
Seleziona un artista, tra quelli presenti nel menu.

E...

La giornata è decisamente grigia, l'inverno ha fatto il suo esordio con giornate grigie e fredde... stare con lei alle volte pesa ed il mondo sembra davvero che non sia più un posto per voi due...

Atmossfere un po' malinconiche in questo singolo degli Elektra, il tipico ritmo lento, ma violento!

Cura maniacale nel sound che si può definire rock con contaminazioni pop con quel pizzico di psichedelia che non guasta.

Il desiderio che mi manca

Vetrine ancora illuminate con addobbi natalizi, le feste sono passate, ma lui si aggira per la città chiedendosi cosa non va con lei... forse quello che manca è proprio il desiderio, ma dove andarlo a cercare?

Ironia, groove, energia con quel pizzico di ska che non guasta!

Con il desiderio che mi manca, singolo estratto dal suo ultimo EP, Pierpaolo Scuro strappa sicuramente un sorriso, ma scarica anche tanti cavalli in una linea ritmica davvero interessante con entrate sul levare, incisi travolgenti ed un dimezare della battuta sul finale.

Ma Ch'è Fari

Un pomeriggio assolato nei sobborghi di una grande città, il centro storico sembra lontano anni luce e la vita, un po' scomposta ed approssimativa, si dipana tra i vicoli in penombra...

Ritmiche incalzanti, ma allo stesso tempo raffinate e atmosfere con quel pizzico di tribale che non guasta.

Una luna in più

Una notte di città, sui viali lui corre in auto e la luce dei lampioni crea un alternanza tra penombra e buio.... la mente corre al viso di lei che anima la sua vita...

Ecco un esempio di come il pop d'autore possa diventare groove unito a grandissima qualità!

Attilio Gabai, cantautore friulano, presenta il suo ultimo disco, "il vuoto", con quella naturalezza tipica di chi ha qualcosa da dire e in questa "Una luna in più" si colgono passaggi davvero intensi uniti ad un arrangiamento di livello incredibile!

Doubts

Scariche elettriche incendiano il cielo, all'orizzonte nuvole si addensano e la potenza di madre natura si staglia di fronte a noi!

Un insieme di gran classe ed energia sono il binomio che caraterizza questo singolo degli Alephant!

Un inizio quasi morbido che potrebbe fare pensare ad una ballad riflessiva e dolce e che, invece, scarica tutti i suoi cavalli nel procedere della traccia.

Vittoria

Un falco solca i cieli di un territorio montano, il suo occhio di predatore punta una preda al suolo, inizia la picchiata e...
Il terreno sfreccia verso il rapace...

Ritmica potente, rif di chitarra graffianti e tanta energia che si scarica nelle note di questo singolo della band brianzola...

In vittoria, nonostante il testo in italiano, c'è tanto rock anglosassone con atmosfere molto cupe, sì, ma con la potenza del suono tipicamente di quelle zone.

Condividi

Un caldo sole campeggia sull'orizzonte di una spiaggia semideserta, la brezza marina accarezza i volti di chi passeggia sul bagnasciuga...

Sapore alquanto latino per la "title track" di questa seconda fatica di Alessio Pistilli che si ripropone al pubblico con un progetto decisamente particolare...

Linea melodica molto pop, ma con contaminazioni sudamericaneggianti per un cocktail veramente notevole.

Denso

Un discopub in una serata invernale, l'atmosfera un po' fumosa e la gente inizia ad entrare per passare la serata davanti ad un drink...

Si presenta così, con il suo primo singolo da solista, uno dei musicisti più spettacolari del panorama musicale italiano!

Roberto Drovandi ci propone la sua anima funky in un singolo che trasuda groove in ogni suo bit.

Basso coinvolgente, linea ritmica incalzante e spolverate di anima jazz nelle parti di tastiere fanno di Denso un pezzo che non può che far muovere chi lo ascolta.

Poi

Una clessidra su di un tavolo.. i granelli di sabbia scendono inesorabilmente scandendo il tempo che passa senza soluzione di continuità...

Calore nella voce unito ad una potenza notevolissima per un singolo che, con quel pizzico di malinconia che non guasta, ci racconta di come il tempo sia un galantuomo e, una volta che è passato, non torna più.

Assieme all'amore, quello del tempo è sicuramente uno dei terreni più battuti dalla musica d'autore ed anche Olden non si è discostato, in questa traccia, da tale pista.

The Mirror Stage

Un luna park in una serata nebbiosa... le luci delle varie atrazioni vengono sfumate dalla bruma lattiginosa creando un caleidoscopio di colori che si mischiano tra di loro...

Atmosfere molto particolari che nascono da un mix di suoni sintetici e chitarre leggermente distorte!

Un progetto, quello dei Blowing Iris davvero particolare che mette al centro di tutto le sensazioni che nascono durante l'ascolto.

Pagine

Abbonamento a Brani