Brani

Questa sezione del sito racchiude lo storico di tutte le recensioni che sono iniziate nell'agosto del 2012.

Larchivio può essere visualizzato a livello temporale, per artista e/o per genere, in maniera da poter gustare tutte quelle che sono state le evoluzioni del progetto stesso.

Seleziona il genere di musica che più ti interessa; ignora questo filtro per visualizzare i brani di tutti i generi disponibili.
Seleziona un artista, tra quelli presenti nel menu.

Masquerade

Un quartiere universitario di una grande città, di sera le osterie ed i pub tracimano di vita e di energia... alle volte sembra quasi un formicaio dove tutti si aggirano frenetici in cerca di svago e di avventure...

Con questa Masquerade la band milanese, propone atmosfere cariche di adrenalina e di energia.

I rif di chitarra sono suonati a mille all'ora, sì, ma senza essere stucchevoli e denotano una bella tecnica ed un ottimo gusto di chi li esegue.

Estremamente curato il drumming sostenuto da una linea di basso essenziali, ma estremamente precisa sulla cassa.

Silent Lullaby

Una sera primaverile, uno spicchio di luna innonda d'argento i profili di un parco di città, le persone escono e le loro ombre si stagliano contro i muretti che circondano le strutture dell'abitato...

Atmosfere d'altri tempi e sonorità decisamente vintage per questo singolo di una formazione come i We are Waves che fanno dell'elettronica il loro pane quotidiano.

Una chitarra acustica dalla ritmica quasi ossessiva è la spina dorsale di questa canzone che richiama atmosfere molto anni '80 con quel pizzico di vena rocheggiante a condire il tutto.

Nonostante tutto

Un lunedì mattina, il sole si intravede tra le fessure della persiana e piccoli granelli di polvere danzano tra le strisce di luce... Inizia un'altra settimana, nonostante tutto...

Tanto groove e tanta energia in un singolo che incorpora tutta la malinconia di un periodo davvero complicato come il nostro, ma con un gusto negli arrangiamenti davvero di livello superiore!

Un drumming curatissimo e di gran classe accompagna la linea melodica con un basso estremamente raffinato a sostenere tutto l'insieme.

Come perderci

Due ragazzi camminano mano nella mano in un pomeriggio di paese... sognano un futuro che, forse, non arriverà mai a causa di una società di plastica e fatta di patinati senza contenuti...

Un pezzo fatto di rif di chitarra molto accattivanti e di una linea ritmica molto intensa...
Apparentemente un pezzo molto pop, ma con un'intensità molto particolare a livello di testi e di senso dell'insieme.

I Doc Brown tornano con un mini album fatto di un insieme di sonorità decisamente accattivanti, ma con una ricerca dei testi davvero molto profonda ed attuale.

Unico universo

Una camera da letto all'alba, mentre si accende una sigaretta, sotto le lenzuola, lui la guarda andare in doccia e capisce che non può finire così perchè lei è il suo unico universo!

Un singolo dai connotati estremamente efficaci e che restano impressi per un nuovo lavoro di Marcello Luongo.

Un bit dalle caratteristiche "easy listening", ma che resta impresso e che denota un grande lavoro sugli arrangiamenti davvero di gran gusto.

Rollin'on

Un porticato su di un giardino, il crepuscolo è piovoso... lui si accende una sigaretta mentre osserva il traffico lento sulla statale di fronte e la mente vaga lontano verso una vita diversa...

Rollin'on è un insieme di atmosfere malinconiche, ma allo stesso tempo graffianti raccolte in una ballad dalle ritmiche avvolgenti...

Egomostro

Un mercatino rionale, voci e strilli si accavallano in una cacofonia indistinta e quasi isterica...
Tutto si accavalla in una psichedelia fatta di rumori, odori e sensazioni che vanno a comporre un caleidoscopio quasi doloroso...

Ecco arrivare il nuovo lavoro di Colapesce che, dopo maledetti italiani, ci regala altri 4 minuti a dir poco particolari.

Ego Mostro, la traccia che da il titolo a tutto il disco, è un insieme di sonorità che sanno di anni '80, di Africa e di atmosfere proprie dei giorni nostri.

Train out of Holliwood

Un treno esce dalla stazione, le luci della sera si specchiano nei finestrini e la vita scorre dietro il convoglio che inizia a sfrecciare nella notte...

Un sound decisamente avvolgente ed una voce di calore e morbidezza fuori dal comune!

Questo singolo di Judith Owen può definirsi così, se vogliamo fare una sintesi molto superficiale della traccia, ma in questi 3 minuti e 45 secondi c'è davvero tantissimo da gustare!

True Song

Mani in tasca, un cappotto scuro, il bavero alzato in un pomeriggio d'inverno... il sole splende, nonostante il gelo ed il cielo azzurro gli mette il buon umore...

Ecco un sound che definire raffinato, forse, può risultare riduttivo!

Il calore che possiamo gustare in questo singolo che fa da apripista all'ultimo album del chitarrista romagnolo è impressionante:

April rain

Un pomeriggio di primavera, il cielo alterna nuvole e sole, la pioggierella di aprile rinfresca l'aria e la natura rinasce come ogni anno in questa stagione...

Spensieratezza e brio caratterizzano questo singolo dei Random, band romagnola che ci regala un singolo davvero gustoso nel suo genere.

Cori che ricordano una "beatlesiana" concezione, suoni estremamente curati e un gran bel groove sono il marchio di fabbrica di una band assolutamente di qualità nonostante un genere molto easy listening.

Pagine

Abbonamento a Brani