Brani

Questa sezione del sito racchiude lo storico di tutte le recensioni che sono iniziate nell'agosto del 2012.

Larchivio può essere visualizzato a livello temporale, per artista e/o per genere, in maniera da poter gustare tutte quelle che sono state le evoluzioni del progetto stesso.

Seleziona il genere di musica che più ti interessa; ignora questo filtro per visualizzare i brani di tutti i generi disponibili.
Seleziona un artista, tra quelli presenti nel menu.

Not alone, not alone, not alone!

Irresistibile come il profumo di brioches il mattino, travolgente come un'ondata di marea che non può lasciarti fermo!

Sono le emozioni che questo singolo dei 1st Class Passengers trasmette a chi lo ascolta.

rif di chitarra in pieno stile "Doobie Brothers", ritmica incalzante e grandissima energia per una formazione italo inglese che sa il fatto suo in quanto a suonare!

Bless my dreams

Un prato scozzese verdeggiante e chiazzato di fiori... la brezza che scende dalle colline agita gli steli creando un'effetto onda che dona serenità...

Immagini bucoliche che danno davvero la sensazione di atmosfere estremamente pacifiche e serene.
Non potrebbe esser che così, quando si ascolta questa traccia davvero arrangiata in maniera egregia con una maestria di prim'ordine.

Splendido il pianoforte che risalta in diversi momenti del brano con in accompagnamento una chitarra acustica davvero splendida.

Del conseguimento della maggiore età

Guardarsi indietro dopo il proprio compleanno o dopo la fine di un anno e fare i conti su come si è e su come si era...

Queste sono le riflessioni che scattano spontanee quando si ascolta questo singolo, sicuramente molto particolare, degli "Il fieno".

Le sonorità che emergono in questi minuti di ascolto, oscillano tra una newwave molto anni '80 ed un pop/rock dalle sonorità tendenti al dark.

Alone

Un parco nel centro di una città, seduto su di una panchina, in pieno sole, osservi la gente che passa e... la vedi e sai che tutto non sarà più come prima...

Sonorità morbide, voce vellutata ed atmosfera davvero intrigante...
Il nuovo lavoro di Alice NPS svolta in maniera repentina, dalla dance più verace ad una ballad di gran classe che incentra tutto sulla sensualità della voce e su di una chitarra acustica davvero di gran classe, senza virtuosismi particolari.

Occhi tuoi di-amante

Un salotto ampio e in penombra, lo stereo in sottofondo che lascia intrasentire musica e... all'improvviso ecco il bisogno di alzare il volume perchè non si riesce a stare fermi!

"Occhi tuoi di-amante" segna il ritorno di una band che ha segnato, un po', la nascita di TalentOne...
Anche stavolta la band partenopea non lascia nulla al caso e sfodera una performance davvero di livello!

La luna e il vento

Una tequila bum bum, una spiaggia assolata... lo sguardo si perde all'orrizzonte sul mare!

NOn si può non vedere anche questo durante l'ascolto di questo singolo dei Portugnol Connection che mixano, in maniera incredibile, la magia della lingua italiana con un reggae dei più raffinati!

Un ammond caldissimo duetta, durante tutto il pezzo, con un clavinet in pieno stile vintage rendendo tutta la canzone più che da ballare!

In faccia

Energetica, adrenalinica, dà la carica!

Sono sicuramente aggettivi che si adattano benissimo a questo singolo della band rock genovese che, ancora una volta, danno dimostrazione di esserci davvero, sul pezzo!

Rif di chitarra che si rincorrono, una sezione ritmica incalzante, ma precisissima ed un testo dissacrante e che arriva dritto a chi ascolta, sono gli ingredienti di "in faccia", singolo che si propone come vero trascinatore di chi ama questo genere, ma non solo.

Madre natura

Un nubifragio, il fiume che si vede dalla finestra si ingrossa e fa paura... la potenza della natura manda i suoi moniti implacabili!

Tema assai pesante e realista, in questa "Madre natura" dove i Tinturia ci raccontano una realtà di una terra che, piegata dall'incuria dell'uomo, subisce l'incedere della natura che non ci fa sconti!

Io non ho pietà

Ermetismo, rabbia... L'amore e la morte in 3 minuti difficili da definire!

Questo si può dire del ritorno di Paolo Saporiti alla produzione con un disco, sì tutto in italiano, ma che, certamente, risulterà non semplice da digerire per chi ascolta musica commerciale.

Con "IO non ho pietà" ci si imbatte in un vortice di situazioni musicali dove archi e chitarra la fanno, inizialmente, da padrone, ma con la voce dello stesso autore che, nei ritornelli, esplode con una potenza che non ti aspetti.

Lo stato delle cose

Salotto con luce soffusa, fuori il tempo è inclemente e la fantasia vola anche grazie ad un cognac mentre la notte avanza...

Atmosfere un po' oniriche, cambi di ritmo con passsaggi da ritmiche incalzanti ad incisi più soft...
Così si presenta questo singolo di Roberta Di Mario che, come da curriculum, mette al centro della sua musica il fido compagno di 1000 avventure:
il pianoforte.

La nuova produzione della pianista parmense è sicuramente, originale e non è un mistero che tecnicamente sia davvero intenso.

Pagine

Abbonamento a Brani