Brani

Questa sezione del sito racchiude lo storico di tutte le recensioni che sono iniziate nell'agosto del 2012.

Larchivio può essere visualizzato a livello temporale, per artista e/o per genere, in maniera da poter gustare tutte quelle che sono state le evoluzioni del progetto stesso.

Seleziona il genere di musica che più ti interessa; ignora questo filtro per visualizzare i brani di tutti i generi disponibili.
Seleziona un artista, tra quelli presenti nel menu.

Lies

Autostrada di sera, il nastro d'asfalto si snoda sotto le gomme e la luce dei fari illumina i dintorni facendoli sfrecciare via... la lancetta del tachimetro si alza verso destra e l'autoradio rilascia note rock senza soluzione di continuità...

Arrivano, con il loro singolo, i "The Cristal Bricks":
sound un po' vintage, ma che regala vera energia come solo il vecchio e solare rock può fare!

Stile tipicamente anglosassone, Lies è un concentrato di fattori che, di certo, non sono nuovi, ma che non sbagliano mai.

Quasi tutti

Introspettivo, un po' psichedelico, energetico al punto giusto e che invoglia a riavvolgere e riascoltare...

Si tratta di Quasi tutti, la traccia che è contenuta nell'ultimo disco di Oliviero Malaspina...
Una canzone incredibile dal testo che oscilla dal più tipico stile "Fossati" con sfumature alla De Andrè passando per qualche sfumatura "gucciniana"; il tutto "shekerato" con arrangiamenti pazzeschi!

Audio Drive

Un'apoteosi di atmosfere rock, con quel pizzico di cupo che ricorda il dark anni 90...

Si tratta del singolo d'esordio di questa band, i Mood, i quali trasmettono la loro voglia di energia attraverso rif di chitarra graffianti sì, ma allo stesso tempo avvolgenti.

Un basso insistente, ma non invadente, si amalgama con un drumming che non fa certo economia di intensità e di crescendo che si alternano a momenti, al centro della traccia, di quella che possiamo definire una calma apparente.

Riflessioni

Un lungomare al tramonto, muretto che da sulla spiaggia, la brezza vespertina scompiglia i capelli e fa volare lontano i pensieri mentre l'odore della salsedine penetra le narici...

Atmosfere latine condite da un retrogusto soul che fanno di questa "Riflessioni" l'ennesima perla di uno degli amici migliori di Talentone!

Il dialogo tra la mandola algerina di Antonio Pumpo e l'acustica di Sal fanno da cornice ad un testo malinconico sì, ma dannatamente attuale anche se scritto, come ci dice lo stesso Sal, più di 20 anni fa.

Bleeding inside you

Potenza, classe, energia e tanti decibel da gustare a tutto rock!

Questo singolo della band alessandrina racchiude nei minuti della sua durata tutto ciò che ci si aspetta da un pezzo rock di classe.

Chitarre distorte, ma non invasive, linea melodica graffiante sì, ma con quel certo non so chè di malinconico che affascina...

L'energia dell'insieme viene valorizata da un drumming raffinatissimo il quale, nel finale, sfocia in un duetto tra batteria e solo di chitarra che merita l'attenzione dei buon gustai del genere e non solo!

Desperados

Scariche di adrenalina, energia a mille e tanto tanto rock, ma di quello vero e che arriva dall'anima!

Si tratta di Desperados, un singolo al fulmicotone degli Ushas che ci regalano 3 minuti di emozione.
Gli amanti del genere non potranno che coccolarsi il palato con questa traccia, ma anche chi ama la musica ben suonata non potrà che annuire quando diciamo che qui c'è davvero tanta roba!

Batteria spettacolare, con una doppia cassa precisa e suonata ai mille allora, sostenuta dal basso che non perde un battito.

Piccole maschere

Grinta, energia, voglia di gridare il proprio desiderio di essere sè stessi attraverso l'adrenalina tipica del caro e vecchio rock!

Sono le sensazioni che arrivano come una marea, ascoltando "Piccole maschere", singolo che si presenta come ottimo apripista per un disco, "Gazza Ladra", che alterna atmosfere al top dell'energia a ballad malinconiche...

Moon in the mirror

I cavalli che si scaricano, nell'impianto stereo, il woofer che pompa aria, come non mai e l'istinto di alzare il volume per catturare tutta l'energia è altissimo!

Non si può che descrivere così questo singolo d'esordio dei BaseMents che fa da "apripista" ad un'EP davvero di gran gusto!

Un drumming potentissimo, ma altrettanto curato, è sorretto da un basso preciso, ma potente e di gran gusto.
Le chitarre dialogano tra loro in maniera eccelsa e, in tutta la traccia, si respira quell'energia che solo un sano e solarissimo rock può trasmettere!

Columbus (feat. Alice Pisano)

Luci psichedeliche, strobo rutilanti e bassi che si sentono nello stomaco...

Inevitabile ritrovare un'atmosfera da "reiv" in questa traccia dei Ni Na", duo ferrarese che incrocia i suoi destini musicali tra il punk e la newage...

Suoni curati, un po' acidi, ma addolciti dalla voce di Alice pisano che si mixa in maniera davvero intelligente per quello che è un sound decisamente futuristico.

Per gli amanti del genere, sicuramente un assieme di suoni sinth tra il digitale e l'analogico...

Tere is no sound

Serata estiva, in un locale all'aperto suonano gruppi rock ed il piede si muove con una birra fresca a disposizione...

Atmosfere molto "rockeggianti", un sound sì, molto "british", ma di grande solarità ed energia!

Il nuovo singolo dei Club Voltaire anticipa l'uscita del nuovo album e già si presenta alla grande con un groove sì, rock, ma con quel certo non so che di funky che colora e da energia.

Pagine

Abbonamento a Brani