Brani

Questa sezione del sito racchiude lo storico di tutte le recensioni che sono iniziate nell'agosto del 2012.

Larchivio può essere visualizzato a livello temporale, per artista e/o per genere, in maniera da poter gustare tutte quelle che sono state le evoluzioni del progetto stesso.

Seleziona il genere di musica che più ti interessa; ignora questo filtro per visualizzare i brani di tutti i generi disponibili.
Seleziona un artista, tra quelli presenti nel menu.

The Mirror Stage

Un luna park in una serata nebbiosa... le luci delle varie atrazioni vengono sfumate dalla bruma lattiginosa creando un caleidoscopio di colori che si mischiano tra di loro...

Atmosfere molto particolari che nascono da un mix di suoni sintetici e chitarre leggermente distorte!

Un progetto, quello dei Blowing Iris davvero particolare che mette al centro di tutto le sensazioni che nascono durante l'ascolto.

Maledetti italiani

Una televisione accesa, è sera e tutti sono a tavola che guardano il tg... commenti e critiche si sprecano, ma chi dei commensali, veramente, si impegna per cambiare le cose?

questa breve sintesi può sicuramente, incarnare quello che è il nocciolo di un testo che lascia poco spazio alle interpretazioni.

Un sound molto vintage che non mostra punte particolari con a solo devastanti, ma che ci regala un insieme davvero di grande qualità.

Mi piace il blues

Il tipico bar di paese...
Il disadattato della zona, un po' alticcio, ferma gli avventori per raccontare le sue storie...

Atmosfere un po' acide, una linea melodica con quel pizzico di psichedelico che non guasta ed un testo tra l'allucinato ed il surreale!

Davide solfrini si propone con questo singolo davvero particolare che vuole essere un modo di raccontare personaggi un po' "borderline" presenti proprio in quel mondo multicolore che è la riviera romagnola.

Questo pensiero d'amore (Xmas version - feat Living gospel)

Dalla finestra si vede la neve scendere, tutti fanno festa, ma lei ti manca terribilmente e la malinconia ti assale...

Atmosfere sicuramente molto in clima con il periodo natalizio, ma con quel retrogusto di malinconia legato ad una storia che non c'è più o che sta zoppicando parecchio!

Con questo suo remake Francesco Serra si ripropone con un singolo che mostra un abito decisamente particolare grazie al calore dei Living Gospel che impreziosiscono tantissimo questa traccia.

Quell'univerrso

Rabbia, disillusione, dolore, un tunnel del quale non si vede la fine...

Il messaggio di Artan è chiaro come un'alba estiva in riva al mare...

Sound ricercatissimo con al centro un testo di grande profondità e, purtroppo, di disarmante attualità.

Un arpeggio di pianoforte, davvero di gran gusto, accompagna tutto il singolo e l'esplosione di un bit quasi isterico fa da contrappunto ad una linea di canto malinconica e tutt'altro che banale.

Quel bisogno che...

Una giornata malinconicamente autunnale, lei guarda fuori dalla finestra dove la nebbia rende tutto grigio ed ovattato portando alla mente ricordi di sensazioni che oggi non ci sono più...

Come sempre, il tema di una storia che finisce resta un cavallo di battaglia sempre molto sfruttato nell'ambito della musica, ma in questo nuovo singolo dei Karbonica, il tutto è contornato da quelle atmosfere rock solari che non sbagliano mai!

Taxi

Una città all'imbrunire in un pomeriggio d'autunno.... Un ragazzo si aggira per i quartieri guardandosi attorno per cercare lei...

Tipica atmosfera un po' malinconica che racconta di un amore che non decolla o che non riesce a fortificarsi.
Temi classici, senza dubbio, ma impacchettati in un assieme fatto di un drumming accattivante, chitarre a sostenere la linea melodica e la voce di Salvatore Canto che ritroviamo in grandissimo spolvero!

Di grande effetto gli stop e ripartenze che incontriamo durante tutta la canzone la quale, decisamente, non stanca.

The Same Mistake

Una cascata di montagna in primavera... goccioline, come diamanti, colorano l'atmosfera rinfrescando corpo ed anima di chi gode di uno spettacolo della natura...

sono sensazioni che sorgono spontanee quando si ascolta The Same Mistake, nuovo singolo che precede l'arrivo dell'ep: "A Softer Skin" per The hearth and Void.

Anyway

Il profumo di un buon wisky torbato ed un sorriso spunta mentre ci si godono queste atmosfere tanto british!

Sono sensazioni forse non originali, ma che non possono che rappresentare questo singolo della band sarda che ci regala un singolo dallo spaccato pop/rock più tipico e che, in quanto tale, non sbaglia il tiro.

Le cose che mi hai detto

Una cascata argentina di note, energia e grande groove...
Un cocktail di emozioni che costringe a riascoltare in continuazione!

Difficile racchiudere in poche parole ciò che può stimolare questo singolo di una formazione, gli Onkagu Motel, che sa davvero il fatto suo con gli strumenti in mano!

Un trio, rigorosamente acustico, che riesce a trasmettere emozioni pazzesche ed energia a mille grazie ad un groove che non lascia spazio ad altre considerazioni!

Pagine

Abbonamento a Brani